Dicembre 3, 2020

QUANDO UNA LETTERA PUO’ RISCALDARE IL FREDDO DI UNA CELLA

Oggi più che mai, immersi negli incontri on line e nelle conferenze in remoto, ci possiamo rendere conto che c’è chi, scontando la sua pena in carcere, vive ancor più che in altri tempi, per motivi ormai evidenti, le limitazioni delle visite di parenti e volontari.

Nasce il fatto che sta assumendo ancor più importanza la ‘visita’ attraverso uno strumento di socializzazione e di vicinanza che per molti è passato ormai di moda: la lettera.

L’iniziativa che promuoviamo qui è denominata Opera Francescana Madrine Carcerati e ha sede proprio sul nostro territorio Bresciano (Rezzato) la quale ha come scopo quello di raggiungere i detenuti che ne esprimano il desiderio, attraverso la corrispondenza epistolare.

…da leggere e diffondere!!!

 

Leave A Comment

Vuoi diventare un volontario anche tu?

Compila il form, ti ricontatteremo al più presto.